Il progetto PEPPOL (Pan-European Public Procurement On Line) è un’iniziativa sviluppata nell’ambito del Programma Europeo per l'Innovazione e la Competitività (CIP) che si pone l’obiettivo di definire soluzioni che permettano a qualsiasi operatore economico dell'UE di partecipare ad una gara d'appalto di una PA di un altro stato membro senza incontrare barriere tecnologiche, dematerializzando tutti gli scambi di documentazione cartacea e incentivando l’adozione di documenti informatici grazie ad un’unica piattaforma digitale.
Mediante la rete PEPPOL, gli operatori economici europei e le PA possono gestire in modo sicuro e standardizzato lo scambio di documenti informatici relativi al ciclo dell’ordine quali cataloghi, ordini e contratti, fatture, ecc.
In aggiunta agli evidenti vantaggi che l'adozione di una soluzione del genere potrà portare al sistema, le aziende italiane hanno anche un obbligo ben preciso...
processo

Il 31 marzo 2015 la Regione Emilia Romagna ha deliberato l’approvazione delle modalità e i tempi di utilizzo inerenti il sistema SiCiPa-ER (Sistema Regionale per la Dematerializzazione del Ciclo Passivo).
Attraverso l’Agenzia Intercent-ER la Regione ha aderito al progetto PEPPOL (Pan European Public Procurement On Line), adottando per i documenti di e-procurement gli standard internazionali definiti da organismi di normazione (CEN).

Dal 31 gennaio 2016 tutti gli Enti aderenti all’iniziativa hanno iniziato a seguire un programma di dematerializzazione progressiva che porterà gli ordini e le bolle di consegna ad essere obbligatoriamente emessi e/o ricevuti in formato elettronico.
Ad oggi hanno aderito al programma 64 Enti, di cui 61 in ambito regionale e 3 appartenenti ad altre Regioni.
Il NoTI-ER (Nodo Telematico di Interscambio) permetterà a tutte le pubbliche amministrazioni aderenti di scambiare documenti in formato elettronico con le relative controparti.
Potranno aderire quindi:
    • Enti Regionali che hanno l’obbligo di utilizzare il SiCiPa-ER
    • Enti Regionali che hanno la facoltà di utilizzare il SiCiPa-ER
    • Enti Pubblici di altre Regioni.
enti aderenti

Obblighi e scadenze

In attuazione della legge regionale n. 11/2004, con la delibera 287 "Approvazione della direttiva inerente i tempi e le modalità di utilizzo del SiCiPa-ER" del 2015 la Regione Emilia-Romagna definisce le scadenze per la dematerializzazione degli acquisti. Più precisamente
    • dal 31 gennaio 2016 le procedure di gara per l’acquisizione di beni e servizi effettuate dalla Regione, dagli Enti regionali e dalle Aziende sanitarie devono contenere clausole relative all’obbligo per i fornitori di ricevere ordini e inviare documenti di trasporto in formato elettronico tramite NoTI-ER;
    • dal 30 giugno 2016 le Aziende Sanitarie sono tenute a:
      • emettere ordini esclusivamente in formato elettronico
      • emettere documenti di trasporto indirizzati alle altre Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale esclusivamente in formato elettronico
      • creare le condizioni tecnologiche per ricevere i documenti di trasporto in forma elettronica
    • dal 31 gennaio 2017 la Regione e gli Enti regionali sono tenuti a:
      • emettere ordini esclusivamente in formato elettronico
      • creare le condizioni tecnologiche per ricevere i documenti di trasporto in forma elettronica
Così come per la fatturazione elettronica alla PA è possibile affidarsi a Operatori Intermediari, questo permette di abbattere i costi legati alle attività per dotarsi autonomamente di un Access Point (accreditamento), quindi attivare l’infrastruttura, sviluppare i propri sistemi per implementare la gestione dei documenti previsti e realizzare interventi di adeguamento dei documenti elettronici al formato Peppol al fine di consentire il dialogo con il NoTI-ER.

Credemtel può operare come intermediario in quanto membro di OpenPeppol e Access Point Certificato.
Logo Certificazione Access Point PEPPOL

Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti.
Nominativo:*
e-mail:*
Telefono:
Ragione Sociale:*
Provincia:*
Note:
* obbligatorio